Dante Historiato

Galleria

Dante historiato di Federigo Zuccaro

Federico Zúccari (Sant'Angelo in Vado 1540 - Ancona 1609) visse e operó in Italia centro-settentrionale e in alcuni paesi europei: Spagna, Olanda, Francia e Inghilterra.

L'opera qui presentata, considerata «la maggiore e piú interessante illustrazione dantesca che l'Italia abbia mai prodotto» (Corrado Ricci), fu realizzata in Spagna tra il 1585 e il 1588. Gli 88 disegni, con alcune tra le piú spettacolari scene del capolavoro dantesco (a matita nera e rossa per l'Inferno e il Paradiso, a penna e bistro nero per il Purgatorio), che costituiscono questa raccolta passarono per le mani degli Orsini e dei Medici prima di essere consegnati definitivamente alla Galleria degli Uffizi, dove oggi sono custoditi.

Le magnifiche illustrazioni delle scene dantesche, con architetture fantastiche e tratti notevoli ­ che vanno dal cupo segno infernale, all'evanescente del Paradiso ­ sono originali interpretazioni del testo, frutto dell'intensa attivitá di approfondimento culturale e di frequentazione di Zúccari con i massimi letterati e pensatori fiorentini.

Gli 88 disegni che si collocano nell'interfrazione cinquecentesca della Divina Commedia, costituiscono una serie di interpretazuini figurative del testo dantesco, che riproducono con straordinario forza espressiva: 28 sono le favole dedicate all'Inferno, 49 al Purgatorio e 11 al Paradiso.

Il fac-simile, del tutto conforme all'originale, é il secondo prodotto dalla Salerno Editrice per l'«Edizione Nazionale dei Commenti Danteschi Serie Commenti illustrati», dopo il Codice Filippino della 'Divina Commedia' di Dante, anch'esso a tiratura limitata e oggi quasi esaurito.