Edizioni Magnus - Storia e Archeologia       PAGINA 1 di 3


Galleria

Aquileia, patrimonio dell'umanità


Aquileia è sicuramente uno dei siti archeologici più importanti d'Europa, dal 1998 inserito dall'Unesco nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità, un luogo della memoria storica capace di attirare ogni anno un numero altissimo di visitatori.

Il volume "Aquileia. Patrimonio dell'Umanità" dà un'idea del tutto nuova della famosa città situata nel suggestivo comprensorio lagunare dell'Adriatico nord-orientale. L'imponente lavoro è curato dal Soprintendente ai Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia, Luigi Fozzati ed ospita contributi di numerosi tra i migliori studiosi del sito. Ma senza togliere nulla ai testi, tutti di grande qualità, l'eccezionalità del volume sta soprattutto nella sua veste tipografica e nell'apparato fotografico che guidano il lettore alla scoperta delle inimitabili vestigia di uno dei più importanti siti archeologici romani del mondo.

I Mosaici in Italia dal 300 al 1300


Nel volume sono descritti tutti i più importanti cicli di mosaici:

Roma: Santa Costanza; Santa Maria Maggiore; Santi Cosma e Damiano; San Clemente; Santa Maria in Trastevere; Santa Prassede.

Ravenna: Mausoleo di Galla Placidia; battiestero degli Ortodossi; battistero degli Ariani; Sant'Apollinare Nuovo; San Vitale; Sant'Apollinare in Classe.

Cefalù: duomo, Palermo: Cappella Palatina, Monreale: duomo, Venezia: San Marco, Firenze: battistero di San Giovanni.

Archeologia e Storia nei Mari di Sicilia


Sicilia "crocevia di popoli e civiltà mediterranee ed extramediterranee". I mari intorno all'isola hanno rivelato vascelli interi e tracce di antiche navigazioni.

Il consueto ritornello della Sicilia "crocevia di popoli e civiltà mediterranee ed extramediterranee" rivive con vigorosa e puntuale precisione attraverso le tracce del passato che i mari intorno all'isola, e a quelle più piccole che la circondano, hanno rivelato e continuano a svelare sia fortuitamente sia grazie alle sistematiche ricerche che da alcuni anni si compiono. Vascelli interi, in parte oltraggiati dal tempo e dagli uomini, ma anche isolate tracce di antiche navigazioni o luoghi di ancoraggio e ricovero, nonché veri e propri porti ed approdi, accumulano, con le loro innumerevoli relazioni a fatti, battaglie, commerci, migrazioni e spedizioni, un immenso bagaglio di memoria che si concretizza nella lunga storia di un fecondo, ma talvolta anche contraddittorio e difficile, rapporto che questa terra ha avuto con il mare e, attraverso di questo, con il mondo intero.Il patrimonio culturale subacqueo siciliano è notevole sia per qualità che per quantità comprendendo decine di relitti e centinaia di rinvenimenti isolati alcuni di grande pregio come le ben note statue del Reshef di Selinunte e del Satiro di Mazara del Vallo. Attraverso quei recuperi del passato e le sistematiche ricerche del presente è possibile ricostruire una storia affascinante che lega indissolubilmente la Sicilia ai suoi mari veicolo fondamentale di ricchezza e cultura.

Pompei, la vita ritrovata

Pompei è considerato uno dei siti archeologici pù importanti del mondo. Fu distrutta dall'eruzione vulcanica del Vesuvio nel 74 d.C. Da allora la città ha preservato sotto le sue ceneri preziose testimonianze della vita dei suoi abitanti, la ricchezza delle loro case e l'eleganza dei loro interni.

Questo è il libro più bello, completo e informativo pubblicato su Pompei. Scritto da studiosi che hanno preso parte attiva agli scavi e allo studio di Pompei, offre ai lettori una descrizione approfondita delle ultime ricerche, pur essendo rivolto ad un pubblico molto vasto. Più di 500 immagini a colori descrivono l'incredibile ricchezza della città, l'eleganza degli interni delle dimore, impreziosite da sculture, affreschi e mosaici. Tra i numerosi rinvenimenti vi sono anche gioielli favolosi, oltre che generi alimentari provenienti dalle botteghe e taverne dell'epoca. Il volume desscrive nel dettaglio 15 case, oltre che le famose ville suburbane "Villa dei Misteri" e "Villa di Poppea" a Oplontis.